Art. 82

Rivalutazione dell’importo dei lavori eseguiti

(art. 21, D.P.R. n. 34/2000)

[1] Gli importi dei lavori, relativi a tutte le categorie individuate dalla tabella di cui all’allegato A, vanno rivalutati sulla base delle variazioni accertate dall’ISTAT relative al costo di costruzione di un edificio residenziale, intervenute fra la data di ultimazione dei lavori, ovvero la data di emissione della documentazione attestante l’esecuzione parziale dei lavori, e la data di sottoscrizione del contratto di qualificazione con la SOA.

[2] Sono soggetti alla rivalutazione gli importi dei lavori eseguiti a seguito di contratti stipulati con i soggetti di cui all’art. 3, comma 1, lettera b), nonché gli importi dei lavori eseguiti di cui all’art. 86, commi 2 e 3, previa presentazione del certificato di regolare esecuzione dei lavori, rilasciato dal direttore dei lavori, che deve riportare la data di ultimazione dei lavori.

Scarica la versione completa del DPR 207/2010 in pdf